28.05.2021

PRONTI A CORRERE 🔥

RITORNO AL MUGELLO, 2 ANNI DOPO 🔥
, the MotoGP returns to Mugello: one of the most spectacular circuits, where you are called to deal with terrible braking and curves to guess rather than see.

Costretti a rinunciare al GP di casa lo scorso 2020, causa emergenza coronavirus, il Motomondiale ritorna al Mugello: uno dei circuiti più spettacolari, dove si è chiamati ad affrontare staccate terribili e curve da intuire più che vedere. 

Quest'anno ad accompagnarci non ci sarà il pubblico, per motivi di sicurezza, ma l'attesa per una gara da sempre spettacolare non sarà certo inferiore! 

 

Finalmente qui, finalmente casa! Avevamo lasciato il Mugello nel 2019 con l'emozionante vittoria in Moto 3 davanti al vostro ineguagliabile tifo e a quello di tutti gli spettatori lì sugli spalti. Un'immagine incredibile, impossibile da dimenticare, così come tutto quell'incredibile week end: dal record della pista, alla pole position, per concludere in bellezza con la prima vittoria... Emozioni e momenti sempre molto piacevoli da ricordare e che non vediamo l'ora di poter rivivere grazie al nostro grande Tiburón! Purtroppo quest'anno su quegli spalti non ritroveremo tutti quegli spettatori che hanno festeggiato ed esultato con noi, ma siamo comunque carichi, entusiasti e pronti a ritornare a casa e dare il massimo su questo bellissimo tracciato.

Il circuito è situato nella splendida campagna toscana a 30 chilometri a nordest di Firenze. Il Mugello, di proprietà Ferrari dal 1988, Ã¨ lungo 5.245 metri ed è famoso per le sue curve e contro curve tra sali e scendi e staccate dure in discesa. Combina curve veloci a curve lente, soprattutto consente sorpassi quasi ovunque.

Il primo gran premio è stato disputato nel 1976, poi il circuito è stato completamente ristrutturato nel 1991 e da allora il Mugello è appuntamento immancabile nel calendario iridato.

Le principali possibilità di sorpasso le troviamo subito in curva 1, dopo il lungo rettilineo, che prevede una delle staccate più difficili di tutto il Mondiale, dove si arriva a velocità spaventose e dove i grandi staccatori possono fare la differenza. Poi ci sono le curve dell'Arrabbiata, uno e due, roba da cuori forti assicurano i piloti, perché un errore in questa doppia a destra, può costare cara. La Casanova-Savelli, una rapida "esse" in discesa, che ha visto sorprassi da applausi in passato, spesso decisivi, quasi quanto il curvone della Bucine che immette sul rettilineo d'arrivo, in cui si può ancora tentare l'ultimo assalto.🔥
Insomma il tracciato toscano, coi suoi sali scendi che seguono l'andamento naturale dei pendii del Mugello, è tra i più belli che si possano immaginare. Impossibile chiedere di più, difficile attendersi di meno.


Vuoi diventare uno SPONSOR UFFICIALE di Tony Arbolino ?

Entra a far parte della nostra squadra

Contattaci
0 Carrello
0 Aggiungi tutti i prodotti capovolti al carrello Capovolto